Il blog di recensioni cosmetici

Contorno occhi: come applicare matite, kajal, kohl, eye liner.

|by | Senza categoria

trucco-occhi.jpg

Matita, kajal, eye-liner e ombretto sono indispensabili per rendere lo sguardo profondo, per ingrandire l’occhio e dargli forma. Vediamo qualche consiglio sul loro utilizzo:

Matita occhi:
per delineare la rima inferiore occorre una matita dalla mina molto morbida, ideale per essere sfumata, mentre per la riga sulla rima superiore useremo una matita a mina più dura e più resistente.
Prima di usarla bisogna “prepararla”, e tutte le volte dovremo avere cura di temperarla un pochino, e di scaldare la mina, premendola leggermente sul polpastrello o su un fazzoletto di carta.
La matita può essere usata all’interno dell’occhio, quindi passata nella rima interna dell’occhio, avendo cura di delineare anche l’angolo interno, oppure applicata sulla rima inferire esterna. Nel secondo caso, per facilitare l’operazione, consiglio di tratteggiare dei piccoli segmenti fra le ciglia inferiori, e poi con un pennellino o un cotton fioc, si sfuma il tutto. Si ottiene così una riga perfetta!
Passiamo ora alla riga superiore. Si può seguire la stessa tecnica, quindi disegnando piccoli trattini fra le ciglia, pertendo dall’esterno dell’occhio verso l’interno. Questo metodo serve anche per disegnare la riga il più possibile vicina alle ciglia.
La riga all’interno dell’occhio rende lo sguardo profondo, mentre sumata all’esterno ingrandisce e apre l’occhio.
Adesso che l’occhio è delineato, possiamo dargli varie forme, in base al disegno naturale dell’occhio: se l’occhio è a mandorla , e quindi naturalmente allungato verso l’insù, possiamo far terminare la riga alla fine dell’occhio, senza andare oltre, e stendere invece una matita o un kajal bianco nella rima inferiore in modo da aprire lo sguardo. Il contrario faremo se gli occhi hanno una forma all’ingiù, in questo caso è necessario alzare lo sguardo, e quindi potremo far terminare il tratto oltre l’angolo esterno dell’occhio, alzando il disegno verso l’alto, facendo la classica “virgola” all’insù.
Se si hanno occhi sporgenti basta creare un effetto statico, usando molto mascara e delinando bene l’occhio al suo interno, per gli occhi piccoli la riga va fatta sul bordo esterno dell’occhio, e mai all’interno, altrimento si rimpiccioliscono ancora di più! Un colore avorio o bianco perlato applicato nella rima interna, servirà per ingrandire ancora di più l’occhio.
Se invece si hanno occhi grandi, la riga si può fare tranquillamente all’interno dell’occhio.

Kajal:
il kajal, noto anche come Kohl, è un colorante usato sin dai tempi antichi per dipingere gli occhi, originario delle zone dell’Africa, Medio Oriente, Iran, Pakistan e India.
Può presentarsi come una semplice matita, sotto forma di pasta all’interno di un barattolino, di cono, o anche di polvere colorata.
Va usato esclusivamente all’interno dell’occhio, e nel caso ad esempio dei kajal ayurvedico (il classico indiano) ha anche una funzione deisinfettante per l’occhio, infatti molto spesso vi sarà capitato di vedere anche bambini indiani indossare il kajal.
Trovo che sia un cosmetico molto poetico, che sa rendere lo sguardo molto profondo e magnetico.
Il classico kajal, come dicevo, è quello ayurvedico, e si trova ad esempio nei negozi o mercatini etnici, in una piccola scatolina sotto forma di pasta color carbone.

kajal-indiano1.jpg
Si applica con una bacchetta di vetro, che dopo l’uso si può subito pulire con acqua e quindi molto igienica. Si preleva una piccolissima quantità di prodotto con il bastoncino e si passa nella rima interna dell’occhio. Se volete un consiglio, provate a mettere questo tipo di kajal la sera prima di andare a dormire, il giorno dopo vi sveglierete con l’occhio leggermente delineato, in modo quasi naturale, l’effetto è molto bello ve lo garantisco! Questo kajal inoltre svolge anche un’azione antisettica per gli occhi, li protegge da polvere, sole e vento.
Troviamo poi il kajal a cono, che si presenta come una specie di rossetto, anche questo molto facile da applicare e consigliato per chi è alle prime armi, in quanto essendo una pasta molto compatta non si rischia di sporcarsi o di fare sbavature.Io mi trovo molto bene con quello di Bottega Verde.
kajal-bv.jpg
I kajal in polvere invece hanno un effetto più cangiante, a mio avviso sono molto belli come effetto finale, ma forse un pò più difficili da applicare. Consiglio quello di Guerlain, già recensito qui: http://www.cosmeticiebellezza.it/2008/03/10/recensione-terracotta-loose-powder-khol/

Eye-liner:
ed ora veniamo all’eye-liner, che a differenza della matita più sfumabile, si usa per delineare una riga precisa e netta sulla palpebra superiore dell’occhio e dello spessore che preferiamo.
Se non si è molto pratici consiglio di acquistarne uno a “pennarello”, più semplice da usare, mentre per mani più esperte ci sono quelli a pennellinno, o addirittura liquidi che si stendono con un pennello a parte.
Appoggiate il gomito sul tavolo per avere la mano ferma,e con decisione delineate la riga partendo dall’ angolo interno, seguendo la riga delle sopracciglia, e arrivando fino a metà dell’occhio. Poi riprendete il tratto, continuando dal centro fino alla fine dell’angolo esterno. Dopodichè date l’angolazione che preferite, alzando verso le tempie la riga, oppure facendo una piccola virgola all’insù. Se la riga viene storta, vale sempre il metodo dei piccoli trattini fra le ciglia, in ogni caso provando e riprovando ci si prende la mano.
Vi consiglio di metterlo sempre con l’occhio aperto, e di non tirare con il dito la palpebra, altrimenti la riga verrà frammentata.
Come eye-liner a pennarello consiglio Il Liner Feutre di Bourjois, facilissimo da usare.
Il migliore a pennellino che ho provato è quello di Lancome, mentre per chi ama l’eye-liner fluido consiglio il “Brush-on cream liner” di Clinique, completo del suo pennellino, oppure il “Fluidline” di Mac.

eye-liner-clinique.jpg

mac-fluidline.jpg
Ombretto: c’entra anche lui, eh sì! Perchè può essere usato in abbinamento alla matita per esaltarne il colore o sfumarlo, oppure si può usare da solo per fare la riga, e adesso vi spiego come:
prendete un pennello piccolo a setole oblique, come questo: pennello-obliquo.jpg
inumiditelo e intingetelo in un ombretto in polvere, meglio se di colore mat, senza sbrillini vari, e poi usatelo per fare la riga sia sopra che sotto la rima esterna dell’occhio, come se fosse una normale matita. Avrete un effetto molto delicato e la riga vi durerà per tutto il giorno, inoltre è un metodo molto economico, perchè vi permette di utilizzare gli ombretti di vari colori anche come matita per occhi!

VIDEO TUTORIAL APPLICAZIONE KHOL E KAJAL

2 Comments

2 Comments on Contorno occhi: come applicare matite, kajal, kohl, eye liner.

  1. marty
    21 Dicembre 2008 at 21:27 (12 anni ago)

    ma se non so mettermela proprio l eye-liner sopra, come posso fare?

  2. Saphira
    29 Dicembre 2008 at 10:29 (12 anni ago)

    ciao Marty! Be’ penso che bisogna armarsi di pazienza e provare più volte. Ti consiglio di iniziare con un eye-liner con la punta a pennarello, che è molto più semplice da usare rispetto a quelli a pennellino.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *